Featured News

PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

pomegranate

PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

I prodotti di origine naturale sono prodotti da organismi viventi

Questi si trovano nel loro habitat naturale. In un certo senso, si potrebbe dire che è una sostanza prodotta in natura che contiene la vita .

ape miele naturale PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

Sono sostanze chimiche naturali.

Questi composti chimici di origine minerale sono prodotti dalla stessa natura. Quindi non sono stati creati artificialmente dall’uomo. 

Si può dire che un prodotto naturale è un composto organico . È prodotto da un processo metabolico primario o secondario in un ambiente naturale.

Ma come si può sapere se un prodotto è naturale o no?

L’ANALISI DEL CARBONIO-14

laboratori controlli PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

Di base, i prodotti naturali derivati ​​al 100% dalla stessa natura, di solito sono più costosi di quelli sintetici, prodotti artificialmente dall’uomo.

Costoso nel tempo e nelle risorse. Questo è dovuto alle sue caratteristiche “naturali”. Questi infatti richiedono un tempo specifico e risorse organiche. 

Quindi possono essere ottenuti solo in un modo “naturale”, fornendo queste condizioni ed i mezzi necessari.

miele ape naturale  sitnetica PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

Nel mercato attuale, la frode su questo argomento è diffusa in molti prodotti, ad esempio la miele, il formaggio e il vino. 

vino uva naturale sintetico PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

Come anche nelle tecniche utilizzate da coloro che affermano di fornire prodotti “naturali”. Ad esempio, ci sono aziende che etichettano prodotti sintetici alternativi solitamente derivati ​​dal petrolio, smerciandoli come “naturali”.

Ed è qui che il controllo delle autorità e delle aziende che vogliono essere fedeli ai suoi principi devono assolutamente prestare attenzione. 

Essere in grado di offrire ai propri clienti prodotti della qualità che si aspettano. E con la corrispondente verifica, garantendo che siano adattati alle esigenze ed alle aspettative del consumatore.

Attraverso l’ analisi di carbonio-14 , produttori e fornitori di materie prime, distributori, agenzie di regolamentazione e, naturalmente, i consumatori possono verificare se un prodotto ha origine naturale o no.

In particolare, può essere identificato se i sapori o gli aromi commercializzati come “naturali” sono adulterati o fraudolenti. 

Esistono altri metodi analitici di controllo e qualità che vengono solitamente utilizzati per rilevare le adulterazioni.

Tuttavia, solo l’analisi del carbonio-14 può identificare se ci sono adulterazioni sintetiche derivate da fonti petrolchimiche

Questo è un grande vantaggio quando si tratta di garantire un prodotto “naturale”.

IN CHE MODO SI ANALIZZA IL CARBONIO-14

laboratori controllo qualità

I prodotti che hanno il 100% di base biologica derivano al 100% da piante, animali o materiali microbiologici

L’analisi del carbonio-14 ha la particolarità di misurare l’esatta percentuale di carbonio in un materiale che proviene dalla biomassa

E permetterà di determinare se un prodotto proviene davvero da un materiale organico, cioè naturale.

CODICE CHIMICO ALIMENTARE FCC

laboratori controllo qualità PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

È il noto FCC (Codice degli alimenti chimici). È un metodo che le agenzie di regolamentazione e tutte le società hanno aderito alla legislazione utilizzata per determinare l’ autenticità degli ingredienti alimentari derivati ​​da fonti naturali

Il codice FCC è un compendio riconosciuto a livello internazionale di qualità, identità e standard di purezza per gli ingredienti alimentari, pubblicato dalla United States Pharmaceutical Convention (USP).

Nella loro analisi di qualità includono informazioni specifiche sulla formula chimica, sulla struttura e sul peso molecolare degli ingredienti di un prodotto.

 Oltre alla sua funzione, definizione ed informazioni su imballaggio, conservazione ed etichettatura

Possono anche includere altre analisi esaustive e le relative prove e risultati. In più, allegano informazioni sul materiale e gli strumenti utilizzati, al fine di garantire la loro affidabilità.

supermercato prodotti eticchetta PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

Con i risultati ottenuti dalla FCC in modalità indipendente, ogni fornitore e produttore determina i criteri di accordo. Cioè, caratteristiche di identità, qualità e purezza, e quindi la base per determinare l’ autenticità “naturale” del prodotto.

Quindi il criterio per determinare se un prodotto è naturale dipenderà dalla volontà del produttore. Deciderà se garantire i suoi prodotti con lealtà e trasparenza, al fine di ottenere la fiducia dei consumatori o meno.

Il metodo FCC viene utilizzato per determinare il contenuto di origine biologica che esiste nel cibo.

Analizza i record degli isotopi di carbonio per distinguere tra fonti di carbonio rinnovabili (ad esempio, forniture di piante o animali). E analizza anche le fonti sintetiche (ad esempio i derivati ​​del petrolio). 

In questo modo, il contenuto dell’origine biologica esistente nel prodotto è determinato in modo chiaro e preciso

In aggiunta, questo metodo permette di controllare in particolare la percentuale di materiale di origine biologica esistente, per dopo confrontarli con quelli descritti nelle etichette di tali alimenti.

Da quello che abbiamo visto, l’analisi del contenuto di origine biologica (analisi del carbonio 14) è uno strumento molto utile. È diventato determinante per rivelare e distinguere tra queste due fonti: naturale o sintetica

Sapori ed aromi sintetici sono generalmente ottenuti da fonti minerali come il petrolio. I combustibili fossili come l’olio si sono formati milioni di anni fa e quindi non contengono carbonio 14.

Al contrario, i materiali ottenuti da fonti naturali avranno un contenuto di carbonio simile a quello delle piante di oggi

Pertanto, misurando il contenuto di carbonio 14 di aromi e sapori , si può determinare se il materiale proviene da fonti naturali o sintetiche.

Così come se un aroma etichettato come 100 % di origine naturale è stato adulterato .

CONTRAFFAZIONE DI PRODOTTI NATURALI

PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

Come è evidente, questo metodo è di massima utilità al momento di rilevare frodi e falsificazioni in prodotti chiamati “naturali”

Come sappiamo, le adulterazioni sono frequenti. Poiché per motivi tecnici ed economici, il composto sintetico è più economico dell’estratto naturale.

L’adulterazione è più frequente puntualmente nei prodotti ad alta richiesta . 

Tuttavia, è anche molto comune nei prodotti già introdotti sul mercato e più popolari. Quindi è consigliabile chiedere sempre la prova di autenticità e qualità del prodotto “naturale”. Indipendentemente dal fatto che il prodotto sia di uso normale o nuovo.

Ad esempio, la vaniglia è un prodotto alimentare molto popolare per il suo particolare sapore e le sue caratteristiche aromatiche. Molto apprezzato soprattutto in pasticceria e dolci in genere.

gelato vainiglia sintetico PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

 Ma a causa della sua alta richiesta e della sua bassa produzione, è un prodotto costoso e di prezzo elevato. Ciò fa sì che la maggior parte dei produttori utilizzi la vaniglia sintetica , le cui versioni più comuni sono la lignina vanillina e l’etil vanillina.

L’analisi del contenuto di origine biologica può distinguere estratti di bacche di vaniglia dalla vanillina ottenuta da derivati ​​del petrolio. 

vaniglia bacche naturale

Tuttavia, questo test non può determinare se la vaniglia proviene da bacche di vaniglia o altri precursori botanici. 

Questo è il motivo per cui l’ analisi degli isotopi di carbonio stabili è necessaria e molto utile. Perché permette di identificare il materiale sorgente , in questo caso la vaniglia .

caffè caffeina chicchi naturale

Un altro caso molto interessante è quello della caffeina . Le sue fonti naturali sono chicchi di caffè , foglie di tè e bacche di guaranà .Mentre le corrispettive fonti sintetiche sono ottenute mediante sintesi chimica di urea

cola caffeina sintetica bibita bere PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI

La caffeina, come è noto, è un prodotto chiave nel settore alimentare e delle bevande. Ma anche nelle loro versioni di caffè, tè o soda. Alle sempre più richieste bevande contenenti caffeina, come bevande energetiche e bevande sportive, hanno causato l’aumentare della produzione ed una richiesta in larga scala. 

Prodotta sinteticamente, la caffeina è molto più conveniente, e quindi è per lo più utilizzata per questo tipo di prodotto.

Un altro esempio può essere trovato nell’acido acetico , la cui fonte naturale si trova nella fermentazione di alcune piante e frutti. Mentre la sua fonte sintetica proviene dalla sintesi dell’alcool

aceto mele naturale

L’acido acetico ha una grande varietà di usi. Nella sua forma diluita, è usato come agente di pulizia (aceto). Nell’industria alimentare, è usato come regolatore di acidità e come condimento.

aceto balsamico naturale sintetico

Ed un altro prodotto anch’esso ampiamente utilizzato è l’acido tartarico, il cui origine naturale si trova in alcuni frutti (comunemente come un sottoprodotto della produzione di vino industriale). E la sua fonte sintetica è l’anidride maleica (acido L (+) tartarico sintetico) . 

vino bianco rosso uva

L’uso dell’acido tartarico è molto comune nell’industria alimentare. Particolare nella produzione di vini e succhi fino alla pasticceria. 

Sia le fonti naturali che le fonti sintetiche di acido tartarico vengono utilizzate commercialmente. L’analisi del contenuto di origine biologica può distinguere tra i due tipi e verificare quale materiale è stato ottenuto da fonti naturali

In ogni caso, l’analisi del contenuto di origine biologica è essenziale per determinare se il prodotto è derivato da una fonte naturale o da una fonte petrolchimica sintetica.

L’ ANALISI DEL CONTENUTO A BASE BIOLOGICA

Come abbiamo già detto l’analisi del contenuto biologico può aiutare i produttori e i distributori ad analizzare correttamente il contenuto bio di un prodotto. 

E ‘un analisi per determinare la quantità di carbonio derivante dalla biomassa presente nel prodotto.

È molto utile ed applicabile ai liquidi, solidi e gas.

La misurazione ed analisi del carbonio 14 mostra quanto materiale effettivamente proviene da fonti rinnovabili utilizzatate nell’industria alimentare.

L’analisi quantifica il contenuto a base biologica del materiale. Ma i risultati non hanno alcuna implicazione sulla biodegradabilità degli stessi.

Come abbiamo visto, la tecnica di analisi del carbonio-14 aiuta ad identificare quali alimenti sono naturali o meno. Un aiuto prezioso ed indubbiamente utile per garantire ai consumatori la trasparenza delle informazioni nutrizionali dei prodotti alimentari.

consumatore supermercato scelta

Richiedere questa garanzia da produttori, distributori e clienti è essenziale per acquisire fiducia tra clienti e marchi. Inoltre, offre ai propri clienti la possibilità di scegliere con trasparenza e garantire i prodotti che desiderano consumare. È un diritto del consumatore che dovrebbe essere protetto e garantito.

PRESTO AMPLIEREMO QUESTO ARGOMENTO E PARLEREMO SU ALTRI TEMI RELATIVI AGLI ALIMENTI NATURALI, PROBIOTICI E ORGANICI.

TI È INTERESSATO QUESTO ARGOMENTO? CONDIVIDI LA TUA OPINIONE, ESPERIENZA O CONSIGLIO! LASCIA IL TUO COMMENTO QUI SOTTO!


PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI PRODOTTI NATURALI, PROBIOTICI E BIOLOGICI